Spettacolo “Ancora cento passi”


Lo spettacolo “Ancora Cento Passi” è una serata di IMPEGNO-MUSICA-TEATRO.
E’ la storia della mafia dagli ultimi quarant’anni, proposta in forma di racconto che viene intervallato da scene teatrali e dagli interventi musicali del gruppo “Le Opportuntà e il Ragazzo Indescrivibile”.
Lo scopo dell’iniziativa è di far comprendere che la lotta alla mafia non passa solamente attraverso la lotta alla criminalità ma che, trattandosi principalmente di un intreccio economico-politico, perché possa essere sconfitta necessita della creazione di una cultura antimafia soprattutto tra i cittadini.
Lo spettacolo prevede la presenza di testimoni che rappresentano l’impegno civile nella lotta all’illegalità.
In questi anni hanno collaborato con noi: Giovanni Impastato (fratello di Peppino Impastato), Andrea La Monica (responsabile “Grilli Aretusei”), Salvatore Borsellino (Movimento Agende Rosse), Rosario Barchitta (associazione antiracket Nicola D’Antrassi), Paola Marletta (Associazione “Addio Pizzo Catania”) e Marisa Acagnino (presidente di sezione del Tribunale Civile di Catania, ex Sostituto Procuratore alla Direzione Distrettuale Antimafia di Catania).
Lo spettacolo è dedicato a Peppino Impastato. L’iniziativa è nata nel 2009 quando ci siamo appassionati alla storia e alla vita di questo ragazzo di Cinisi ucciso dalla mafia nella notte tra l’8 e il 9 maggio del 1978. Crediamo che la vita del giovane Peppino Impastato abbia molto da insegnarci: l’impegno sociale e politico, la passione per il risveglio nei giovani della coscienza civile, l’amore per la legalità. E i mezzi di Peppino Impastato erano quelli dei giovani: concerti, cineforum, spettacoli teatrali, giornalismo e naturalmente la radio… la sua Radio Aut.
Ci piace pensare che questa serata possa essere di stimolo per un ritrovato impegno civile di noi tutti. Un impegno fondato sull’informazione e sulla verità.