Diciamo no ai droni militari israeliani e alle politiche anti-migrazione dell’UE Firma e condividi la petizione internazionale A seguito della pressione internazionale e dall’Italia di oltre 10.000 persone e 250 associazioni, l’UE non ha rinnovato il contratto per l’utilizzo di droni killer israeliani prodotti da Elbit Systems. Ora però l’Agenzia europea per la sicurezza del trasporto marittimo (EMSA) vuole noleggiare altri droni. La nostra pressione ha avuto un impatto sull’UE. Ce la possiamo fare di nuovo. Diciamo alle agenzie europee: Nessuna relazione militare con Israele. Niente droni per i controlli delle frontiere dell’Unione Europea! Siamo già a quasi 6000 firme! Aggiungi la tua. L’uso di droni militari israeliani per applicare le mortali politiche anti-migrazione dell’Europa è inaccettabile. Chiediamo all’Agenzia EMSA che escluda i produttori di armi israeliani dalle gare d’appalto, che utilizzi i droni solo per scopi civili e non li metta a disposizione di Frontex o ad altri per i voli di controllo delle frontiere e che Frontex interrompa i contratti di sorveglianza con i droni di Airbus, IAI ed Elbit. Firma ora e chiedi ai tuoi amici/alle tue amiche di unirsi per arrivare a 10.000 firme! “È terribile vedere che gli stessi droni israeliani usati per ucciderci a Gaza sono usati dalle agenzie europee contro i migranti.” — Ayah AlGhazzawi, Gaza.

Diciamo no ai droni militari israeliani e alle politiche anti-migrazione dell’UE  Firma e condividi la petizione internazionale A seguito della

Leggi il seguito