Giornata diocesana del creato

Anche quest’anno, la Diocesi di Fano Fossombrone Cagli Pergola, celebrerà la Giornata per la custodia del creato, il 1 settembre in località San Bartolo di Vergineto nel Comune di Terre Roveresche. Il Vescovo Mons. Armando Trasarti presiederà la celebrazione ecumenica a cui parteciperanno Padre Victor Ciloci del Patriarcato Ecumenico di Costantinopoli e Padre Constantin Cornis della Diocesi Ortodossa Rumena. Saranno altresì presenti Don Vincenzo Solazzi direttore dell’ufficio per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso e Don Luciano Gattei vicario pastorale per la Valmetauro. Come da tradizione si inizierà alle 18 con una breve camminata nella natura, in cui porterà il saluto il Sindaco di Terre Roveresche Antonio Sebastianelli, e poi alle 19 nella Chiesa dedicata a San Maurizio, ci sarà la celebrazione ecumenica. Seguirà un aperitivo offerto dalla Parrocchia presso l’adiacente  casa “don Remo Bianchi”.

Il primo di settembre, Giornata Mondiale di Preghiera per la Cura del Creato, è stata proclamata da parte del Patriarca Dimitrios I° nel 1989 per gli ortodossi e fatta propria da Papa Francesco nel 2015.

Per questa occasione, la Commissione episcopale per i problemi sociali e il lavoro e la Commissione episcopale per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso della CEI, hanno inviato a tutte le Chiese italiane un messaggio dal titolo “Quante sono le tue opere, Signore” (Sal. 104,24) Coltivare la biodiversità, mentre il Comitato Ecumenico, propone per il 2019 “la rete di vita”, un tema che collega il nostro ruolo di custodi del creato di Dio con l’urgente necessità di proteggere la biodiversità ed ha importanti connessioni con il Sinodo dei Vescovi per la regione Pan-amazzonica che si terrà il prossimo ottobre.

 

Gabriele Darpetti

Ufficio pastorale per i problemi sociali e il lavoro, giustizia pace e custodia del creato