lunedì 15 Aprile 2024
Eventi 2021

Movimento “Agende Rosse”

 

Presentati, ieri, in Provincia, i gruppi di Cagli e Pesaro del Movimento «Agende Rosse» e la rassegna di eventi. Dice la referente nazionale del Movimento «Agende Rosse» Alessandra Antonelli che ha detto: «Il Movimento «Le Agende Rosse» è stato costituito a livello nazionale da Salvatore Borsellino, fratello del magistrato Paolo Borsellino ucciso il 19 luglio 1992 a Palermo nella strage di Via D’Amelio insieme agli agenti della scorta. Prende il nome dall’agenda rossa che il magistrato portava sempre con sé, sottratta dalla sua borsa subito dopo l’attentato e mai più ritrovata. Uno degli obiettivi del Movimento è diffondere alla cittadinanza e nelle scuole, attraverso i propri gruppi territoriali, la cultura della legalità e la coscienza antimafiosa, promuovendo manifestazioni contro la mafia, oltre che dare sostegno a quanti lottano per avere verità e giustizia, come magistrati, Forze dell’Ordine, familiari delle vittime di reati di stampo mafioso e sopravvissuti alle stragi. Nella provincia pesarese sono attualmente presenti due gruppi: quello di Pesaro dedicato a Libero Grassi, che ha come referente Marco Bucci, e quello di Cagli, dedicato ad Emanuele Basile ed Emanuela Loi, che ha come referente Rachele Saraga». Quindi Saraga ha illustrato gli eventi dedicati a cittadini e studenti, che si svolgeranno in diversi Comuni ed istituti scolastici della Provincia: «Si inizia – ha precisato – venerdì 3 dicembre alle 21 al Ridotto del Teatro Comunale di Cagli per la presentazione ufficiale del Movimento «Le Agende Rosse», dei due gruppi e del programma di eventi 2022 dal titolo «Art. 0: l’Italia è una Repubblica (af)fondata sui depistaggi». Saranno presenti Salvatore Borsellino ed i familiari delle vittime. Poi nel corso del 2022, dal 21 gennaio al novembre 2022 si svolgeranno sette eventi». Alla presentazione di ieri hanno partecipato il presidente della Provincia Giuseppe Paolini, il presidente del Consiglio regionale Dino Latini in collegamento on line, del presidente dell’Unione Montana Catria e Nerone e sindaco di Cagli Alberto Alessandri.

 

da “Il Resto del Carlino”