Un gattino nella Striscia di Gaza

2802_banksygaza_a.jpg
Banksy è uno dei maggiori
esponenti della street art, il cui vero nome non è noto; si sa
tuttavia con certezza che l’artista è cresciuto a Bristol.

Le sue opere sono spesso a
sfondo satirico e hanno come oggetto la politica, la cultura e
l’etica. Questo è quello che si può leggere nella descrizione che
ne fa Wikipedia.

Recentemente si è parlato
di lui per un murale che ha dipinto nella Striscia di Gaza, sui resti
di un edificio distrutto dai bombardamenti israeliani a Beit Hanun.
L’artista britannico si è recato nella Striscia di Gaza per
richiamare l’attenzione dei mezzi d’informazione sulle
conseguenze dell’operazione “Margine protettivo” condotta da
Israele nell’estate del 2014.

Curiosa la scelta del
soggetto del murale: un gattino. Banksy ha così commentato in merito
alla motivazione della scelta del dipinto: “Volevo parlare della
distruzione di Gaza postando delle foto sul mio sito, ma su Internet
la gente guarda solo immagini di gattini
”.

2802_banksygaza_a.jpg