sabato 15 Giugno 2024
Politica locale

Mai più senza medico Al Bartolini ne arrivano 4

Terminati i lavori alla Casa della Salute. Realizzati ambulatori per garantire la presenza fissa di un dottore

 

MONDOLFO Sono terminati i lavori di realizzazione dei nuovi ambulatori per i medici di medicina generale alla Casa della Salute di Mondolfo, ex ospedale ‘Bartolini’. Lavori eseguiti da Asur, per un totale di 150mila euro, su locali di proprietà del Comune, che li ha concessi in uso all’Azienda sanitaria per 99 anni. Ieri, a sancire la conclusione delle opere edili e impiantistiche, è arrivata la determina del sub commissario di Area Vasta 1 Romeo Magnoni. «L’intervento – evidenzia l’assessore comunale alla salute e ai servizi sociali, Alice Andreoni – non garantirà soltanto una migliore soluzione logistica, ma consentirà anche una maggiore organizzazione dei medici coinvolti, che si tradurrà in un servizio aggiuntivo per gli utenti». «Con i lavori eseguiti da Asur – prosegue – sono stati realizzati tre ambulatori, una sala d’attesa e i relativi servizi. In questa prima fase i ‘medici di famiglia’ che hanno aderito al progetto sono quattro: Luca Sanchioni, Sonia Giacomelli, Maria Chiara Starace e Nicoletta Maci. I quali organizzeranno i loro turni in modo da garantire la presenza costante di almeno un medico dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 e nelle mattinate del sabato e dei prefestivi. Così i nostri cittadini, in caso di necessità di una prescrizione, di un consulto o di un certificato, avranno un punto fermo al quale rivolgersi quando il loro dottore sarà indisponibile. Inoltre, i quattro medici potranno garantirsi un sostituto per malattia o assenza per un qualsiasi altro motivo». Sui tempi di entrata in vigore del progetto Alice Andreoni precisa: «Al momento mancano solo gli arredi e ritengo che tutto possa andare a regime entro un paio di mesi. A quel punto, disporremo di un significativo servizio in più, del quale ringrazio Romeo Magnoni e il direttore di Distretto Giovanni Guidi, col quale iniziammo questo percorso ora giunto alle battute finali». Sandro Franceschetti