sabato 15 Giugno 2024
Politica locale

Mondavio, ’fiat lux’. Sarà di ultima generazione

La giunta di Mondavio guidata dal sindaco Mirco Zenobi ha stanziato 150mila euro per l’efficientamento energetico della pubblica illuminazione nel centro storico del capoluogo e nella frazione di San Michele al Fiume. A dare la notizia è il primo cittadino, che evidenzia: «Nella seduta dell’esecutivo di venerdì scorso abbiamo approvato un progetto di 50mila euro provenienti da fondi Pnrr per la sostituzione dei vecchi punti luminosi del centro storico con lampade a led di ultima generazione, che consentiranno un risparmio di consumi. In questi ultimissimi anni – aggiunge il capo dell’amministrazione – il caro bollette ha gravato in maniera seria anche sui conti degli enti pubblici, e destinare risorse per ridurre gli esborsi verso le compagnie energetiche è diventato fondamentale. Per questo, oltre al progetto finanziato con la quota del Piano nazionale ripresa e resilienza, abbiamo anche stanziato 100mila euro dal bilancio comunale per effettuare un analogo intervento nella popolosa frazione di San Michele al Fiume. Due interventi in procinto di partire, che seguono quelli già realizzati a San Filippo sul Cesano due anni fa per 80mila euro, e quelli da 100mila eseguiti nelle zone di Sant’Andrea di Suasa e Pianaccio». L’obiettivo dell’amministrazione mondaviese è quella di chiudere il cerchio entro la fine della consiliatura, in scadenza nel 2026. «E’ così – conferma Zenobi – l’idea per la quale stiamo lavorando è quella di concludere l’efficientamento energetico della pubblica illuminazione per la fine del nostro mandato, in modo da consegnare ai cittadini impianti più efficienti e anche maggiormente economici, nel rispetto del principio di sostenibilità che guida tutte le nostre scelte». Scelte, quelle in tema di sostenibilità, che non riguardano esclusivamente l’illuminazione, ma anche gli impianti di riscaldamento degli edifici comunali. «A partire dalle scuole – riprende il sindaco -. Tant’è che dopo aver sostituito la caldaia nella primaria del capoluogo, abbiamo previsto una cifra di 25mila euro per cambiare anche quella nel plesso delle elementari di San Michele al Fiume. E poi continueremo con gli altri edifici adibiti all’istruzione, dopodiché faremo altrettanto sugli impianti sportivi e sugli ulteriori immobili pubblici. Anche in quest’ambito l’obiettivo è quello di riuscire ad effettuare il massimo degli interventi entro la scadenza della consiliatura». Sandro Franceschetti