Infortuni alla Profilglass, audizione in Senato

L’ALTRA INCHIESTA INTANTO OGGI L’ADDIO ALL’OPERAIO CANGIOTTI

CON l’audizione, nella tarda mattina di ieri, del prefetto Luigi Pizzi e di Antonio Crespi (responsabile per l’Area Vasta 1 del Dipartimento di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro), la Commissione d’inchiesta del Senato sugli infortuni sul lavoro ha di fatto aperto una indagine sull’azienda di Bellocchi. Indagine che si sta sviluppando, a fianco a quella della magistratura, dopo i due incidenti mortali avvenuti nell’arco di tre mesi. Intanto oggi alle 15, nella parrocchia di Sant’Orso di Santa Maria Goretti (la stessa dove si svolse la cerimonia funebre di Morris Furlani, l’operaio morto a marzo) si terranno i funerali di Rodolfo Cangiotti, il dipendente di 49 anni, vittima dell’infortunio di lunedì scorso. Secretate, invece, le audizioni di ieri, durate circa due ore dalle 13.30 alle 15.30 (prima è stato ascoltato il prefetto Pizzi poi il dottor Crespi), alla Commissione del Senato. La decisione è stata assunta per non interferire con le indagini della magistratura.

SEMPRE nella seduta di ieri, la presidente della Commissione Camilla Fabbri ha disposto l’acquisizione di alcuni documenti aziendali: il documento di valutazione del rischio, il documento unico del rischio interferenziale, la delega di funzioni, il modello di organizzazione e gestione per accertare l’organigramma della sicurezza sia per quanto riguarda i dipendenti della Profilglass sia i lavoratori in appalto o sotto qualunque altra forma contrattuale. I carabinieri, che collaborano con la Commissione, nei prossimi giorni partiranno da Roma e si recheranno alla Profilglass per prelevare i documenti richiesti dalla presidente. Sulla base della documentazione ricevuta, la Commissione del Senato potrà decidere se stabilire o meno altre audizioni. In ogni caso l’indagine potrebbe essere conclusa, con una relazione finale, nell’arco di qualche settimana.

an. mar.