martedì 27 Febbraio 2024
Articoli 2021

L’economia in lockdown

Secondo uno studio di Mediobanca, che ha esaminato i bilanci di 200 grandi multinazionali industriali con oltre 21 milioni di addetti, il 2020 è stato un anno eccezionale per i colossi di internet e del software che hanno visto il loro fatturato aumentare di quasi il 20%. Nintendo e Amazon sono cresciute addirittura del 37%. È andata molto bene anche alla grande distribuzione (+8,5%), all’industria alimentare (+7,9%), all’elettronica e alle case farmaceutiche.

Per altri comparti invece le conseguenze del lockdown sono state rovinose. Ha perso circa un terzo del suo fatturato l’industria del petrolio e del gas. Segna un -27% l’industria aereonautica, arretrano pesantemente la moda, l’industria automobilistica, i media e l’intrattenimento, il settore delle bevande.

Nella gara tra i paesi vince la Cina, le sue aziende crescono del 11,2%, la peggiore è l’Europa e la peggiore in Europa è l’Italia che paga la mancanza di grandi gruppi nel settore della new economy e dell’high tech.