venerdì 21 Giugno 2024
Politica locale

Doppia dose di contorsionismo

C’era già una certa dose di contorsionismo politico nel Ricci che si faceva portabandiera della sinistra interna al Pd, cercando di rendersi credibile anche a chi non mancava di ricordargli quel tempo in cui era stato un ultrà del renzismo. Ma oggi la decisione di portare quella bandiera proprio a casa degli ex renziani guidati da Bonaccini richiede una dose doppia di contorsionismo. Ricci dice che convincerà il governatore dell’Emilia Romagna a spostarsi più a sinistra, ma francamente sembra un’aspirazione velleitaria. Piuttosto, la sensazione è che dopo aver raccontato le battaglie sui valori, Ricci non abbia resistito al richiamo del vincitore che ha caratterizzato tutto il suo percorso nel partito: sempre e comunque al fianco del segretario di turno. r. f.