Istanza Monte Porzio: in attesa del verbale

schermata.png
L’ultimo
aggiornamento in merito all’Istanza di Permesso di Ricerca “Monte
Porzio”1,
riguardante un territorio di 208,7 Kmq tra le valli del Cesano e
Metauro,risale
al 27 novembre 2015
, giorno in cui la Regione Marche ci aveva
comunicato che “nessuna trivellazione avrebbe interessato i nostri territori”.

Nel corso dell’incontro con la Commissione per gli idrocarburi e le risorse minerarie (CIRM) del Ministero dello Sviluppo economico, il Ministero aveva infatti “negato il permesso e nessuna trivellazione verrà effettuata in questa zona”.
Non
abbiamo ragionevole motivo per dubitare che sia così, ma di fatto
dopo ripetuti solleciti presentati alla Regione non siamo ancora
riusciti a ottenere una copia del verbale della riunione del CIRM per
poter leggere definitivamente nero su bianco la volontà di non
autorizzare l’Istanza di Permesso di Ricerca.
Riteniamo
che questo ritardo non sia da imputare alla Regione Marche
(sembrerebbe che la versione ufficiale non sia ancora stata
recapitata loro) ma piuttosto al MISE (Ministero dello Sviluppo
Economico). Sembrerebbe infatti cheper
motivi di riordino interno al Ministero, con l’avvicendamento dei
vertici delle direzioni, tutte le attività (sia quelle minori sia, a
maggior ragione, quelle più rilevanti per l’esterno) vadano un po’
a rilento.

Continueremo
a sollecitare le istituzioni
affinché si possa ottenere il
verbale della riunione così da poter archiviare definitivamente la
pratica.
Attendiamo
vigili
chela pagina del sito del MISE dedicata all’Istanza
“Monte Porzio”
venga aggiornata e che il bollino blu
(Istruttoria Pre-Cirm) venga presto sostituito dal bollino fucsia (In
corso di rigetto).

1Titolo
esclusivo che consente le attività di ricerca quali: indagini
geofisiche e perforazione del pozzo esplorativo per l’individuazione
di un eventuale giacimento di idrocarburi.