lunedì 27 Maggio 2024
ArticoliArticoli 2010

Sindaco Scattolini, Le scrivo…

scrivere-lettera.jpg
Venerdì 15 ottobre ho
partecipato all’importante iniziativa organizzata dal Comitato
Sviluppo Sostenibile Valcesano sulla Centrale Turbogas di Corinaldo.

Tantissimi i sindaci del
territorio e le autorità presenti all’assemblea, tra i quali segnalo
solo coloro che sono intervenuti:Federico Talè, sindaco di
Mondavio;Manuela Pieri, presidente del Comitato Sviluppo
Sostenibile Valcesano;Tarcisio Porto, assessore all’ambiente
della Provincia di Pesaro-Urbino;Marcello Mariani, assessore
all’ambiente della Provincia di Ancona;Fabio Badiali,
consigliere della Regione Marche;Livio Scattolini, sindaco
del Comune di Corinaldo;Giovanni Biagetti, sindaco di
Castelleone di Suasa;Attilio Patrignani, sindaco di Monte
Porzio;Stefano Aguzzi, sindaco di Fano;Maurizio
Mangialardi
, sindaco di Senigallia;Raniero Serrani,
sindaco di Barbara;Matteo Ricci, presidente della Provincia
di Pesaro-Urbino.

L’assemblea pubblica è
stata convocata dal Comitato per far sottoscrivere a tutti i sindaci
un’istanza congiunta per chiedere al Ministero dello Sviluppo
Economico la chiusura definitiva del procedimento della Centrale
Turbogas di Corinaldo. E’ già disponibile uncomunicato
del Comitato sulla serata
.

Durante l’assemblea mi ha
molto colpito, favorevolmente, l’intervento di uno spettatore
riguardante la richiesta di far costruire un impianto fotovoltaico
nei terreni sui quali Edison vorrebbe far sorgere la centrale. A mio
avviso occorrerebbe muoversi nella direzione indicata da questa
proposta e verificarne la fattibilità. Perché non provare a
percorrere questa strada? Chi dovrebbe occuparsene? Il comune di
Corinaldo? La provincia di Ancona? Proviamo a ragionarci un po’ su…

Un’altra
proposta che mi sembra molto concreta e quindi dovrebbe essere
verificata è quella del consigliere comunale di Senigallia, Roberto
Mancini, il quale suggerisce,in
un articolo pubblicato sul sito 60019
, di chiedere a Prometeo, la
società per azioni a capitale pubblico che distribuisce il gas in
diversi comuni della zona (tra cui Senigallia), di cercare un partner
commerciale alternativo per sostituirlo a Edison.

Ora invece mi voglio
soffermare sulla domanda che durante l’assemblea ho rivolto al
sindaco Livio Scattolini. Ho chiesto pubblicamente al primo
cittadino di Corinaldo il motivo per cui non ha risposto ai tre
inviti che il sottoscritto gli hainviato
per richiedere un incontro pubblico con l’on. Saglia
,
sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico.
Visto e considerato che
Saglia era venuto a Corinaldo per un “incontro privato” durante
la campagna elettorale, mi sembra logico richiedere nuovamente una
sua presenza, questa volta ad un incontro pubblico, per chiedergli la
chiusura definitiva del procedimento della Centrale turbogas di
Corinaldo.
Perché dobbiamo essere
noi cittadini a recarci a Roma quando Corinaldo ha dei contatti con
l’on. Saglia? E’ un sottosegretario importante, visto e considerato
che durante le dimissioni di Scajola in diverse occasioni ha
sostituito il ministro mancante.
Non dovrebbe essere il
comune di Corinaldo il primo a dovere e volere chiudere questa brutta
pagina della nostra politica locale? E allora perché non contattare
di nuovo l’on. Saglia?

A mio avvisto il sindaco
Scattolini non ha risposto in maniera chiara alla mia domanda. E dai
commenti che ho percepito non mi sembra che qualcuno dei 600
partecipanti all’assemblea abbia capito la sua risposta.
Testardamente, il giorno dopo,ho
quindi recapitato al sindaco Scattolini il quarto sollecito
.
E posso garantire che non
mi fermerò finché il sindaco di Corinaldo non risponderà nero su
bianco alla mia richiesta, o almeno finché questa storia della
Centrale Turbogas non sarà definitivamente conclusa.
Sindaco Scattolini, Le
scrivo…